Interprete Traduttore Fieristico

Elementi descrittivi
L’interprete fieristico affianca l’attività in Fiera di Espositori o Visitatori stranieri in Italia, o italiani all’estero. Oltre ad avere un’ottima conoscenza della lingua straniera di cui è interprete, conosce il linguaggio tecnico specifico delle tipologie di mostre di cui si occupa, nonché la terminologia specialistica dei settori fieristico, giuridico-legale, commerciale-contrattuale.

Elementi di innovazione
Conoscenze innovative sono funzionali al moltiplicarsi delle forme di eventi fieristici e all’evoluzione degli aspetti specifici della tecnologia e merceologia dei singoli settori.

Elementi relativi alle prospettive di occupazione
Sbocco privilegiato è la professione di interprete e traduttore free-lance, esercitata su base individuale o tramite agenzie di traduzione/interpretazione. E’ inoltre possibile trovare occupazione presso diverse Istituzioni nazionali e internazionali.

Preferenze relative al background formativo
Liceo linguistico o Istituto Tecnico a indirizzo linguistico. E’ preferibile un corso di laurea in Traduzione e in Interpretariato. Indispensabile è una buona cultura di base sia nella propria lingua che in quella straniera prescelta.
Indipendentemente dalla lingua di specializzazione, requisito fondamentale è la conoscenza della lingua inglese.